Aggiornamenti su Diablo Immortal: agosto 2020

Aggiornamenti su Diablo Immortal: agosto 2020

È passato un po' di tempo dall'ultima volta che ci siamo sentiti, per cui volevamo condividere un aggiornamento sui progressi dello sviluppo di Diablo Immortal. Abbiamo visto molte domande scottanti riguardo allo stato dello sviluppo e vogliamo fornire qualche risposta.

Visualizza articolo completo

1 "Mi piace"

Quindi se ho capito bene il gioco è ancora nella fase di ricerca delle idee? Dei feedback?
Dopo quasi due anni dalla presentazione?
Per un giochino da smartphone?
Se volete ve lo do io un feedback: fate un bell’annuncio sull’abbandono del progetto che ci fate più bella figura, sempre che abbiate rimasto qualcosa di questa “figura”, dopo tutto quello che è successo.

Siamo costantemente alla ricerca di nuove idee e meccaniche di gioco.
Come da consolidata tradizione Blizzard, vedi l’esempio di Diablo III, il gioco uscirà soltanto quando sarà perfetto sotto tutti i punti di vista.

aaaaaaaaahahaahahahahah

P.S.
Alfirin mi meraviglio : abbiate rimasto, non si può leggere. :slight_smile:

Polemiche sterili come sempre. Vero che la presentazione di DI non è stata delle migliori, vero che c’è stato trambusto nell’azienda e il Covid-19 non ha facilitato il lavoro. Come sempre però preferisco giudicare con cognizione di causa un prodotto, ovvero dopo averlo provato e non prima senza sapere nulla, poi se il gioco merita avrà il mio tempo altrimenti passo avanti, come ho fatto per altri videogiochi. Per me il mobile è un limite dato che non spendo soldi a comprarmi cellulari costosissimi, ma se questo progetto è fatto bene e non serve un cellulare ROG da gaming da 2.000 euro, allora può uscire un buon titolo di intrattenimento in attesa di Diablo 4. Chi critica a caso come sempre non ha visione dell’insieme di ciò che succede nel mercato globale.

2 "Mi piace"

Meno male che qualcuno la visione di insieme ce l’ha. Che fortuna che qui, come sempre, bazzicano i migliori analisti dei mercati, che tra Wall Street, Moody’s e Standards & Poor’s trovano anche il tempo di scrivere nel forum Italiano.

Illuminateci d’immenso. Ungeteci tutti con il vostro verbo … magari gli stolti, i superficiali ed i miscredenti potranno essere convertiti dal male al bene.

Diceva un grande :

"Ma mi faccia il piacere!"

Non serve essere analisti basta informarsi e leggere. Il mercato del gaming è cresciuto negli ultimi due anni quello del mobile ha superato addirittura quello delle console. Il mercato del mobile ha superato quota 66 miliardi di dollari di introiti solo a Febbraio. Giochi come Pokemon Go e lo stesso Call of Duty Mobile sono leader del mercato. Poi sul fatto che possa piacere o meno il gioco su mobile è una cosa soggettiva, ma non si possono ignorare i dati.

Parlare a vanvera conviene, ma conviene di più informarsi.

1 "Mi piace"

E’ bello vedere che lo stile Blizzard non è cambiato affatto.
Sempre date precise…sarebbe bastato anche un Natale 2043.
Mi rendo conto che sto invecchiando e la vista purtroppo, continua a calare, sono già al secondo paio di occhiali con lenti da lettura nuove, quindi se esce DI ma non esce uno smartphone con schermo a 42 pollici la vedo assai dura che un simile prodotto possa interessarmi. -.-’
Attenderò D4, sperando che arrivi prima che io finisca in un ospizio per rincogli0niti.
:parasol_on_ground: … e buon ferragosto a tutti

1 "Mi piace"

:joy:
In effetti. Dalla mia ho la scusante che sono romagnolo e il verbo avere e quelle essere lo usiamo spesso con licenza poetica, diciamo così.

Come dico da un anno e mezzo circa e il forum mi è testimone, DI non uscirà mai e ogni giorno che passa ne sono sempre più convinto. A quel punto una tua disanima sul mercato ludico legato al mobile, che centra ben poco con quello che c’è e c’è stato dietro alla storia di DI, beh… diventa automaticamente un parlare a vanvera no?
Nel caso tu “abbia rimasto” :rofl: un po’ di tempo da buttar via, rileggiti quanto successe allora e forse, con più informazioni, non avresti frainteso la polemica, che in fondo si basa esclusivamente sulle incapacità della SH di creare questo prodotto, sul come e quando lo hanno presentato ecc, piuttosto che il gaming su mobile o meno.
Lo dico così, giusto per informazione…

Che il mercato mobile ormai la faccia da padrone in termini di introiti non c’è nulla da dire.
Ho cominciato anche a pensare che anch’io da piccolo ho giocato col Game Boy e l’ho paragonato ad un “arcaico” smartphone con cui poter giocare, quindi “l’odio” che avevo per i titoli mobile ho capito che non aveva senso di esistere.

Ciò non toglie il fatto che, nell’epoca odierna, i giochi per mobile non sono altro che “cash-grab” creati non tanto per passione (e guadagni messi in secondo piano), ma per portare quanto più guadagno possibile e basta.

Poi Blizzard ormai ha dimostrato più e più volte in tempi recenti che la filosofia di “cash-grab” è diventata la loro prima regola fondamentale, quindi Diablo Immortal rietra perfettamente in questa ideologia.

Detto questo, Diablo Immortal non lo giocherò, perchè:

1 - sullo smartphone non ho nessun gioco e non intendo certo installarne uno adesso
2 - ritornare a giocare sul “Game Boy” anche se ho un PC mi sembra ridicolo
3 - non posso dirlo con certezza, ma dal poco che si è visto ricorda molto il gameplay e la profondità di Diablo 3 e per me questo tipo di gioco non ha nulla a che vedere con quello che voglio e mi aspetto da questo genere

Poi se quando uscirà e tutti mi diranno che “è il gioco dell’anno”, “lo devi assolutamente provare” ecc., magari lo proverò su un emulatore, ma… dubito che sarà un capolavoro.

Rispondo solo a quello che hai scritto.
Sul fatto che il gioco non venga sviluppato del tutto è una convinzione basata sul nulla, senza fonti a supporto, solo una tua sensazione basata su un pregiudizio che ci può stare, ma è pur sempre un preconcetto basato sull’astio personale e non ha una valenza assoluta.

Non devo rileggermi nulla, dato che ho seguito da vicino la vicenda di DI, così come tutte le vicende Blizzard.

Detto questo, dubito fortemente che un’azienda butti via soldi per un progetto a perdere. Certo gli sbagli possono esserci e sull’annuncio di Diablo Immortal è avvenuto un grosso sbaglio di comunicazione questo è fuori discussione, ma se Blizzard si è spinta talmente tanto da supportare un gioco mobile vuol dire che c’è stata un’indagine di mercato e qualcuno (una bella fetta di gente a questo punto) era, oppure, è favorevole a questo progetto. E sono più che sicuro che un titolo simile in paesi come la Cina possa ritagliarsi la sua fetta di pubblico.

Inoltre hanno ribadito che la prima fase test all’interno dell’azienda inizierà già nelle prossime settimane. Se non sono scontenti gli azionisti, non vedo perché noi semplici fruitori di videogiochi dobbiamo alzare i forconi contro sto progetto. Se il gioco sarà una ciofeca amen, si passa avanti. Per me la cosa fondamentale è che questo DI non ha tolto risorse ad altri progetti che possono essere Diablo 4 o altre IP.

Per concludere. Nessuno obbliga nessuno ad acquistare il gioco o a scaricarlo. Dico solo che la polemica è sterile se il gioco non è ancora uscito, ed è superfluo fare disamine.
Ripeto nuovamente, non sto dicendo che questo sia il gioco del secolo, dico solo che per giudicare una cosa bisogna prima provarla con mano e poi farne una critica seria di cosa funziona e cosa no, e valutare se vale l’acquisto.
Il resto sono chiacchiere.

Sono d’accordo con questo, ma è proprio quì che nasce la “confusione”.
Io non ho criticato DI, sto criticando la Sh che lo produce; Sh che so come ha lavorato con Diablo3 e di conseguenza posso tranquillamente giudicare, senza il bisogno di sapere come sarà, se sarà, DI.
Sono l’unico che sostiene l’ipotesi che il progetto verrà prima o poi abbondanato. Ho spiegato il motivo molto tempo fa sul vecchio forum credo e non ho voglia di ripetermi. Dico solo che il discorso legato al profitto che hai fatto tu vale anche al contrario: se l’indagine di mercato scoprirà che non c’è una sufficente aspettativa per il gioco, che non c’è un bacino di potenziali acquirenti sufficenti ecc, (e non mi sembra ci sia così tanta gente con la bava alla bocca in attesa dell’uscita di questo titolo), se facendo 2 conti valuteranno che sia più conveniente abbandonare il progetto, pur avendo già investito molto, piuttosto che proseguire, allora prenderanno la decisione più conveniente per loro, cioè abbandore tutto.
Poi, i motivi per cui ritengo DI “irrealizzabile” in realtà sono altri e sono “variegati”. Sono legati in gran parte all’incapacità degli sviluppatori, ad esempio a tenere il passo con la rapida evoluzione del mobile, piuttosto che alla bellezza o meno del gioco, di cui non mi sono mai minimamente preoccupato. In sostanza non credo ce la possano fare…
Ma in fondo sono solo mie opinioni e alla lunga vedremo come andrà a finire. :wink:

Veramente il mercato mobile ha una qualità molto minore rispetto alla controparte home quindi non vedo proprio perchè non dovrebbero riuscire a sfondare in quel mercato.Gia solo un gioco senza auto play non (troppo)pay to win)con lo stile Diablo già prenderebbe una grande fetta di mercato senza nessun problema.Tra l’altro è del tutto impossibile che Blizzard possa abbandonare un mercato tanto importante senza neppure provarci.Tra l’altro l’enorme successo di Call of Duty mobile ha già portato una certa fiducia che questi progetti possano funzionare come ha detto Dennis Durkin( chief financial officer of Activision Blizzard ) in una recente intervista