Presentato Diablo 4!

@Rem,@Edriel per Dio lasciate perdere…è tutto tempo sprecato.
Lui non cambierà mai idea e voi nemmeno. Prima o poi si renderà conto di predicare da solo nel deserto e tornerà da dove è venuto.

1 "Mi piace"

scusate ma vi date il cambio per sapere ? wow i cambiamenti che ha subito EH ? esiste ancora se non sbaglio raid -dungeon - quest e pvp la stessa formula da 12 anni e passa Ah scusa l’hanno implementata AHAHAHAHAHAHHAHA. Sui punti paragon si parlava di diablo 3 non di wow segui il discorso almeno …

Ti ho detto vieni su facebook e vediamo se predico nel deserto ma le orecchie ci sentite ? Adesso anche profeta ed indovino ma tu almeno giochi a Diablo 3 ?

Vorrei ricordare al commentatore “elusivo” di questo forum che D:I, come dico da un anno, non uscirà mai!!!
E mi fermo qua…
Anzi no, il fatto di vantarsi ancora oggi di essere un assiduo giocatore e ultra fun di Diablo 3, mi pare, come dire… mi da un senso di autolesionismo aggravato, un po’ come il buon vecchio Tafazzi all’opera.
Il fatto poi di fare a qualcuno una colpa del fatto di non giocarci più… beh “questo non ha prezzo”…
:fist_right::fist_left:

2 "Mi piace"

No vabbè, questo è impossibile. Al blizzcon hanno detto di aver fatto passi avanti, quindi uscirà sicuro. Troppi guadagni e poco sforzo (e gli servirà anche da test per d4).

In una dichiarazione di Kotick, il piano blizzard per il 2025 è di passare dagli anta milioni di utenti al “miliardo”. Per più che raddoppiare gli utenti che hanno tra tutti i franchise, l’unico espediente è il mobile e l’unico mercato è la Cina (dove mi sono informato, il mobile va alla grandissima per questioni socio-culturali).

Certo se Diablo immortal mi ha lasciato tra il perplesso e lo sconfortato (su che cellulari gira poi? Minimo ti fonderà il cellulare dopo 10min), pensare a starcraft mobile mi farebbe drizzare i peli.

Quanto al discorso di Rem/Elusion:
Si, D4 avrà roba reskinnata da D3. Inutile girarci attorno, è un modo efficiente e risparmioso per una azienda e si è sempre fatto, purchè le feature traslate siano le migliori e vengano ulteriormente migliorate.

Il Paragon io spero venga tolto. È un’idea davvero cretina a mio avviso, messa dentro perchè all’epoca Kripp era trendy. È tossico per due motivi: 1)promuove un grind senza reward a breve termine. 2)incentiva il powercreep e sminuisce le strategie a favore del “raw power” dato dai punti stat aggiuntivi.

Alla prossima.

1 "Mi piace"

Un’azienda risparmia se ripropone le stesse cose, ma tutte o in parte. Ad esempio, Pokemon ogni anno modifica delle cose ma il resto rimane esattamente uguale.
Ma se tu mi fai vedere un sistema di varchi che è nettamente differente da quello che d3, allora non stai reskinnando nè risparmi.
Le abilità delle classi sono nuove (intendo gestite diversamente), ci sono le rune che sono una novità, presumo che anche le gemme saranno molto diverse da quelle di d3, l’itemizzazione, il sistema di varchi è differente, e sicuramente anche il resto lo sarà.
Se no a quest’ora sarebbe pronto, considerando che ci stanno lavorando 3-400 persone.

Anche a me non piace. Però se fosse limitato diventerebbe come d2. Tu apprendi abilità fino al lv X (nel caso di d4 dall’1 al 40) e poi ottieni semplicemente skill points e/o punti per lo skill tree.

e bello vedere che utenti sfegatati dell’amatissimo e mai ritoccato D3 giochino dal day1 senza osservare le differenze del prematuro D4 ,che proprio stravolge i punti deboli del 3…i programmatori alla blizz si staranno strizzando i cosidetti C…i in quanto stanno investendo una valanga di soldi per un gioco che sara uguale al precedente…stendiamo un velo pietoso perche il correttore mi fa scrivere cavolate non grammaticalmente giuste…

Non per fare il polemico ma è tutto ancora in vaporware. Finchè non vedo e non tocco rimango speranzoso ma scettico. Fool me once shame on you, fool me twice shame on me.

Anche queste sono ipotesi. Tra marketing ed espansioni di wow/ow già se ne va parecchio. Starcraft non gli danno nulla, heroes idem, heartstone costa zero e produce netto. Diablo è un genere oldschool, secondo me non capiranno mai che non possono commercializzarlo come per i nuovi giochi. Il loro problema è questo: per chi fanno i giochi, per i giocatori o per gli investitori?

Scherzi a parte; l’attuale velocità di sviluppo degli smartphone rispetto alla storica lentezza di questa SH e la difficoltà intrinseca nello sviluppo di un gioco complesso come può essere D:I, beh… tutto questo mi fa pensare ad una tartaruga che insegue una lepre, mi fa pensare ad un gioco che nel momento del rilascio rischierebbe già di essere obsoleto per i device del momento.
I cellulari sono perfetti per giochi semplici, “mangia e bevi”, dove puoi passarci sopra anche solo pochi minuti mentre sei in fila da qualche parte o dove puoi giocare senza riflettere troppo a “mente libera”, magari perché stai facendo altro e ti annoi o per qualsiasi altro motivo.

Un gioco come D:I è tutt’altro e ha caratteristiche che secondo me non sono compatibili in questo senso coi cellulari; indipendentemente da oriente occidente che sia.

Per questo motivo non lo vedo comunque così vantaggioso far uscire questo titolo; lo vedo come un rischio, un rischio di un grosso flop… un rischio che stanno valutando, prendendo tempo nell’attesa.

Chiaramente il gioco tra qualche mese sarà differente e vedremo. Io rimango estremamente fiducioso comunque.

Nel caso di diablo, che è un gioco di nicchia, non possono sviluppare un gioco commerciale come può essere assassin’s creed. Quindi o stavolta lo fanno per i giocatori (i fan, non chi lo compra per giocarlo mezz’ora) oppure rischiano un totale flop. Tra l’altro hanno anche detto di voler sviluppare tante espansioni, quindi il gioco base deve per forza avere una certa qualità.

Ti sbagli alla grandissima. Diablo 3, e quindi (presumo) anche immortal sono perfetti per essere giocati anche mezz’ora. Io entro, faccio 1-2 bounties, 1 rift e ho dei progressi, che sia 1 livello paragon, materiali, il potenziamento delle gemme, leggendari, rune (che ho letto che ci saranno).
Tra l’altro hai una visione distorta dei giochi mobile. Un tempo erano giochini, adesso molti sono complessi (ci sono anche mmo).
E hanno tutti una struttura simile: login, faccio 2-3 missioni, ottengo una qualche progressione, logout e si ricomincia. Immortal non avrà neanche una barra di stamina che ti limita le azioni (penso), quindi è un successo commerciale annunciato.

Mah, li ho provati degli hack&slash su mobile tipo dungeon hunter… consumano troppa batteria, scaldano il telefono e siccome hai le levette virtuali 1/3 della visuale la copri con le dita… e se l’itemizzazione è quella di D3 la scimmia durerà poco. Ah, senza contare che è Free quindi per guadagnarci Netease metterà qualche boiata per far cassa.

Sono troppo avanti per poter fare marcia indietro adesso. La base del gameplay c’è, stanno completando le classi, credo che anche la storia sia pronta e poi lo hanno già annunciato in pompa magna (due anni fa, certo, quest’anno hanno proprio evitato di nominarlo).
Dopo la figuraccia avranno ormai capito che il mercato asiatico sarà quello che gli frutterà maggiormente, ma credo si siano mossi sin dall’inizio in questa direzione (il fatto che sarà un gioco “adatto a tutti”, il non avere sangue e mutilazioni, ecc.).
Forse non si sono mossi alla velocità che speravano di mantenere perchè le critiche sono state peggiori del previsto, ma se pur con lentezza è certo che Immortal uscirà. Se poi riuscirà a soddisfare le loro previsioni di guadagno e per quanto rimarrà supportato e giocato, questo è un altro discorso.

Veramente non parlavo di mezz’ora, parlavo di 5 minuti; e se mi dovevo mettere a giocare a Diablo 3 per 5 minuti manco lo avviavo.
In ogni caso tutto questo tempo di attesa dopo che una demo giocabile era già pronta più di un anno fa non è per niente normale.
E comunque non è questo il problema maggiore secondo me, ma quello della tartaruga che insegue la lepre…

Poi dire che Diablo è un gioco di nicchia, beh temo che tu abbia una visione distorta della storia del gioco. Diablo ha fatto “epoca” nel mondo videoludico altro che nicchia. E il fatto che abbiano detto di voler fare molte espansioni mi mette più che altro in allarme, conoscendoli: se sono pronti ad aggiungere molte cose significa che ne mancheranno molte all’avvio… temo, fortemente temo.
La qualità non è sinonimo di espandibilità, anzi.

Appunto, diablo ha fatto epoca. Quando era il periodo d’oro dei gdr isometrici e degli hack and slash. Oggi è un gioco (molto) più di nicchia.

Il fatto di voler realizzare espansioni non significa tagliare cose.

Ma dai ma chi è che gioca 5 minuti col cellulare. Ma davvero sei rimasto a fruit ninja tu.

Ma infatti a mio modo di vedere il gioco è comunque in fase avanzata, probabilmente stanno aggiungendo zone o completando le classi. Hanno evitato di nominarlo perchè la fanbase fino ad un anno fa dava la saga per diablo come morta.
Probabilmente quando sarà pronto faranno un annuncio senza grosse pretese. O magari stanno semplicemente aspettando lo spam di articoli su d4 così la gente sarà contenta e la sua uscita non lo vedrà come un male.

Probabilmente è una questione di età. Stando ai numeri riportati da Wired, in Italia sono attive principalmente due fasce di giocatori: la prima ha dai 25 ai 34 anni, ed è leggermente più popolosa della seconda, che si concentra tra i 35 e i 44 (di cui faccio parte anch’io).
E per quanto complessivamente l’utilizzo dei diversi tipi di dispositivo non evidenzi preferenze assolute (la metà degli intervistati gioca su almeno 2 supporti, tra console, PC e smartphone), credo che i giocatori più assidui su dispositivi mobili appartengano alla prima fascia.
Questo lo posso dedurre dal fatto che invece nella fascia d’età di chi ha dai 55 anni in su, il PC torni ad essere il dispositivo di gioco preferito in assoluto.

Per concludere, anche io sono uno che occasionalmente gioca da smartphone, ma appunto per 5-10 minuti. L’unico titolo che ho cominciato a giocare più frequentemente l’ho scaricato anche su PC e ho trasferito l’account. Io poi detesto i telefoni con display smisurati e hardware esuberanti: pensa che utilizzo ancora abitualmente gli SMS.

Il mercato mobile , è un mercato con un suo bacino d’utenza sicuramente non trascurabile, altrimenti nessuno se lo filerebbe.
Anche GGG farà POE su mobile, ciò vuol dire che avremo diversi concorrenti a riguardo.
Questo è positivo perchè i prodotti dovranno misurarsi l’uno contro l’altro, e spero che questo sia un’incentivo alle SH per fare buoni prodotti.
Se siete interessati al mobile nel genere H&S, mi sorprende il fatto che proprio NOI ITALIANI arriviamo per primi con un prodotto per Android, che ha una sorprendente somiglianza con i primi 2 diablo(molto “vecchia scuola”).
Parlo di “AnimA” , se nessuno ne ha mai sentito parlare vi consiglio di dargli un’occhiata:
https ://www.animathegame.com/#

Può essere senz’altro un buon passatempo nell’attesa che aspettate “Diablo Immortal” , quanto meno può farvi capire se giocare un H&S su mobile , sia divertente o meno.

Io resto in attesa di D4/POE2 …rigorosamente su almeno 28 pollici :stuck_out_tongue:

2 "Mi piace"

Ciao, come mai se è fatto da italiani c’è solo la versione in inglese?

Immagino per attirare un’audience il più grande possibile.

Zonikillerz ti ha già dato la risposta.
Purtroppo la nostra lingua non ha “mercato”, e sono veramente poche le SH(software house)che possono permettersi una localizzazione del gioco in ogni lingua.
Soprattutto se si trattano di piccole realtà appena nate, la lingua inglese è di prassi quella universale.