Symmetra come counter alle barriere


#1

A quanto pare gli sviluppatori considerano symmetra come un counter alle barriere, infatti viene anche consigliato di usarla come counter di sigma nel loro account Instagram overwatch EU.

Il problema è che ci sono scelte di dps migliori per fare burst alle barriere.

In più, hanno nerfato il danno del fuoco primario sul ptr.

Il punto è, perché non dotare symmetra di una passiva che aumenta i danni contro le barriere? Sarebbe almeno un vero counter del doppio shield.

Sul forum americano qualcuno ha proposto una danno percentuale in base ai punti vita della barriera colpita:

Credo sarebbe un’ottima aggiunta per il personaggio, almeno le si da un senso concreto in game.


#2

ha già le munizioni infiniti contro le barriere… se mettessero anche il danno aumentato mi sa che sarebbe un pochino broken


#3

Il burst di altri dps è comunque superiore a symmetra con tanto di munizioni infinite.
E al momento broken è il double shield, è un problema che rende meta un problema ancora più grande che è doomfist, avere a che fare con un counter decente e viabile contro il double shield è l’unica soluzione logica.

E specifico che il danno contro i giocatori rimane quello del ptr.


#4

allo stato attuale Symmetra funziona proprio per il 2-2-2. Lo dicevo già dal suo passaggio alla v.3.0, le serviva avere questa composition per essere decente, o per lo meno, per avere garanzie che qualcuno le parasse il sedere di tanto in tanto anziché avere compagni che swichano a dps lasciandola scoperta.

Il nerf al raggio del PTR intacca symmetra soprattutto sul fronteggiare i flanker, e probabilmente il ragionamento dei dev è stato “già le torrette sono degli elementi sufficienti per metterli in svantaggio contro di lei.” ma interazione sui tank parlando, Symmetra non perde quasi nulla di più, la differenza di damage è veramente minima al secondo. A parte i danni di alcuni tank che le insta-annullano le torrette (thunder spray, atterraggi di hammond e winston, granate scoppiettanti di zarya e sigma) symmetra ha un concetto suddiviso molto equamente a seconda di chi ha davanti:

  • torrette? contro i flanker
  • raggio? contro i tank
  • teleporter? per raggirare i campering
  • scudo fotonico? contro lo spam di fuoco nemico.

tutto equamente distribuito con le limitazioni dei singoli casi. ciò non toglie che i nerf che ha avuto potevano essere controbilanciati con un ulteriore diminuzione (pure piccola) del cooldown del teleporter. O che comunque lei non era il problema più urgente da risolvere tra tutti i dps.

In teoria sarebbe degno di chiamarsi passiva il fatto che abbia letteralmente delle munizioni infinite quando colpisce gli shield facendo valere upgrade del danno… e gli shield sono davvero facili da individuare sul campo.

Il problema attuale del double shield è che solo 2 dps non bastano, e potenziare ulteriormente dei dps o peggio ancora junkrat e bastion (gli altri shield breaker) non fa che rendere pesante la vita a tutti i dps e support non scudati. Reaper si sta dimostrando man mano buono per raggirare la double shield (vedi alle OWL) ma basta una zarya per riprenderlo. A sto punto potrebbero prendere tre soluzioni differenti:

  • nerf al riposizionamento di scudi di sigma (magari un mini cooldown come la matrix di D.VA)
  • Un nerf al recupero hp scudo dei tank (nel caso di orisa e winston un aumento del cooldown con un lieve controbilanciamento sugli hp del singolo scudo)
  • Introdurre un eroe con un piecing projectile come lo aveva Symmetra 2.0, e rendere vano il piano double shield a prescindere dalla ultimate di Sombra.