Discussione Blizzcon 2019


#1

Manca un mese esatto al Blizzcon 2019, e proprio oggi Blizzard ha aperto il pre acquisto dei ticket virtuale. Le chicche più succulente dall’evento 2018 si sono viste per Warcraft tra il Classic, il Reforged (ma quando esce? non l’ho più capito) e Battle for Azeroth. Insomma, un gran bel lavoro per celebrare questi 15 anni di orchi vs umani. (Piccola parentesi, linko questo mini-documentario molto bello su Blizzard e sul perché Warcraft è così importante)

Il biglietto Blizzcon si unisce ai festeggiamenti con queste due nuove skin:


Adoro Symmetra! e vedi il caso, mi è sempre piaciuto il personaggio di Tyrande. :smiling_face_with_three_hearts: Tuttavia Sombra Cacciatrice di Demoni non si è più vista e il 2019 è quasi finito. Forse in arrivo come omaggio-pre order di diablo? infatti il ticket quest’anno non ha alcun asterisco per Genji e Symmetra, quindi occhio se è un’eslcusiva o meno del biglietto, si attendono info maggiori.

Quest’anno in particolare aspetto con trepidazione il Blizzcon. Un po’ perché da quando ho iniziato a giocare ad heroes of the storm ho avuto modo di conoscere un poco la lore degli altri giochi Blizzard che non ho mai considerato (Starcraft e Diablo) e pertanto un minimo di cosa viene annunciato altrove posso capirlo, e un po’ perché spero che ci sia una big news su Overwatch. possibilmente una campagna storia ufficiale, visto che le rivoluzioni del gaming online sono troppo fresche per sperare in altro ancora. Come ho detto in precedenza, sono stra-contento che non si siano tenuti l’annuncio di OW per nintendo come big news del Blizzcon, sarebbe stato deludente almeno quanto Diablo Mobile. E tra le aspettative ovviamente non manca la voglia di sapere se FINALMENTE ci danno Echo!

Speculiamo, dunque. E che ci si prepari a lanciare i telefonini in testa a qualsiasi annuncio mobile (si prenda esempio da Naomi Cambell quando nel 2006 lanciò il cell alla cameriera :rofl:)


#2

Di tutto wow Illidan è il mio personaggio preferito, ed la sua versione riproposta su ow mi sta mettendo in crisi.

“Bella!”.
“Genji non lo gioco, ed non mi piace”.
“Lo compro, non lo compro, lo compro, non lo compro”.

Questo è il riassunto del mio stato d’animo per una skin… che cazzata!


#3

Io francamente mi sentirei più ‘tranquillo’ se l’offerta delle skin fosse data anche a chi acquista warcraft reforged visto che prevedevo di prenderlo, son comunque 40 euro di ticket, fin troppi solo per questo mio “capriccio” xP. Aspetterei inoltre di vedere come finisce la questione di sombra cacciatrice di demoni, in fondo il biglietto blizzcon si può acquistare anche dopo di esso (giusto per avere accesso alle interview non pubbliche).

Andando sulla pagina di warcraft reforged vi sono già alcuni premi aggiuntivi all’acquisto della spoil of wars più una sloth che dice “prossimamente” per altri giochi blizzard. Non si vede il logo overwatch ma non escluderei che potremmo ottenerli in questo modo. O altre skin ancora, chissà (tipo un winston thrall o un renhardt arthas).

Fossi in te spenderei i soldi per reforged piuttosto che investire su genji, se proprio non ti piace usarlo. alla fine ci sarà una qualita molto soddisfacente da ambo i lati, ma uno dei due ti da un gioco completo :slight_smile: Per me con sym è un discorso inverso, adoro entrambi i personaggi e sym la uso parecchio :rofl: vabbè che in caso di acquisto ho anche una cavalcatura per hots


#4

Ho già in programma di acquistare reforged.
Fa parte della mia giovinezza e l’ho rigioco con piacere.


#5

A me invece interessa solo delle skin, specialmente symmetra, ma costa troppo, ammetto che se fosse stavo 20 euro forse ce li avrei spesi, ma 40 no


#6

L’anno scorso erano 20 euro se non ricordo male.

Da questo blizzcon mi aspetto 3 cose:

  1. la maledetta bigg patch che ci avevano annunciato esattamente 1 anno fa ma di cui poi non si è più sentito parlare
  2. il nuovo eroe
  3. un nuovo cortometraggio

#7

In un anno abbiamo avuto workshop, la funzione replay e il 2-2-2… credo che la cosidetta big patch di cui parli sia uno dei tre :sweat_smile: o anche quellafamosa big patch dello stage 3, quando hanno modificato mezzo roster insieme all’arrivo di baptiste. Piu big di tutte queste…


#8

^ T H I S

Jeff please…


#9

la skin illitard gengiu non è bella la lama di azzinoth viene dalla cina.
tyrande invece tanta roba


#10

Illidan -> Mio personaggio preferito in Wc3.
Genji -> Personaggio che più mi sta sul cazzo su OW.

Ci manca solo che facciano una Skin di Arthas per Doomfist.


#11

NOOO ;_;

La bigg patch dovrebbe includere il sistema di ““gilde”” + migliorie al motore di gioco.
Questo significa una migliore ottimizzazione (gioco più fluido e caricamenti più veloci) e immagino anche qualche miglioria grafica. Magari il supporto a texture in 4k (?).

La modifica dei diversi eroi l’hanno chiamata “remaster patch” ma non ha niente a che vedere con quella patch che annunciarono tempo fa.

Questa di cui sto parlando io sarà così grande che ci farà reinstallare tutto il gioco.


#12

Nah, secondo me non serve nessuno dei due, il motore di gioco va benissimo e le gilde sarebbero inutili, non vedo cosa potresti farne su OW.

Una story mode decente thx. Dateci della lore


#13

Vedremo vedremo, ormai è passato quasi 1 anno.
Se pure dopo il blizzcon non nominano niente di tutto questo boh, forse è il caso di metterci una pietra sopra.


#14

Forse il mio sarà un commento molto impopolare, ma francamente non penso affatto che faranno ulteriori passi avanti nella modalità storia su questo prodotto di Ow. Magari mi sbaglio, ma c’è sempre un gran climax sull’organizzazione delle owl (poi non so se hanno avuto questo ottimismo dichiarato anche poco prima della chiusura dell’esport di HotS, non ne conosco i dettagli di come è andata) e così poco sull’accessorialità, ormai basata sulle skin (semmai per quelle messe nelle promozioni) e sugli eventi+streaming per contenuti in game. Non c’è neppure interesse nel rendere prezioso l’ottenimento dei forzieri, sto letteralmente completando la galleria in maniera spaventosa, ho quasi tutti gli epici.

Non so se mi basterà solo il nuovo eroe e il cortometraggio a sto blizzcon, sarebbe una felicita scontata che finirà comunque a parare al “gioco della speranza migliore”. preferirei invece avere una rivoluzione su come trascorro il tempo sul franchise di ow, ma bella tosta. Una nuova ip? Una campagna storia? Insomma, quando passiamo ai fatti nuovi? Cambiano i numeretti e le abilita, ma sempre un tizio in limousine sto trasportando per hollywood ancora e ancora, al di la di come uccido il tizio in fondo alla mappa.

Un teaser per l’anno prossimo sarebbe bello, siamo ridotti al “che skin faranno per halloween?”, “che eroe metteranno per bilanciare le cose?”. Ce lo possiamo permettere un upgrade accessoriale nel 2020 ora che warcraft è stato degnamente valorizzato? :sweat_smile: e penso che lo stesso valga per chi è rimasto deluso su diablo nel 2018.

(Stavo comunque pensando, sarebbe figo se all’evocazione della ultimate Symmetra Tyrande dica “per Elune”)


#15

La patch di cui parlo dovrebbe cambiare diverse “Cose” all’interno del motore di gioco e aprire la strada a nuovi contenuti che attualmente sono difficili o impossibili da realizzare. Non ci resta che attendere e sperare bene in qualcosa di nuovo.


#16

Sebbene Herc pecchi di troppo ottimismo verso Blizzard, qui dice più o meno quello che pensavo l’altro giorno su cosa servirebbe ad OW: uno spazio completamente estraneo al game attuale, per lo più un prodotto competitivo in balia dei bilanciamenti.

Vorrei prendere in esame la gestione della lore di Blizzard: è risaputo che gli universi che crea hanno una bella narrativa, costellata di aneddoti coinvolgenti (e questo da warcraft in poi). Ow è nato con i classici principi narrativi Blizzard, ma in seguito ha preso una direzione più competitiva ed e-sport (anzi, lo aveva iniziato con HotS), rendendo la narrativa stessa una pubblicità piuttosto che un racconto che evolvesse il gioco. Persino il rilascio di mappe ed eroi arricchisce solo il contorno, non il gameplay vero e proprio che ci immerga in una lore coerente, avremo sempre paradossalmente una Tracer e un Reaper compagni di squadra nonostante siano fazioni più che nemiche. L’Overwatch attuale, al di fuori degli errori di sviluppo partiti male (tra doppi eroi e classe difensori) non riesce più ad organizzarsi bene sul lato narrativo perché sarà sempre in balia di un sistema di bilanciamento “a turno”, ed è diventato palese sull’ultimo evento archivi. Rivolta e Ritorsione sono partiti più che bene, è una formula che ha preso dei personaggi studiati per un player vs player e sono stati adattati a PVE. Il problema è venuto dopo, quando i personaggi hanno iniziato a cambiare per il competitivo:

  • Rivolta ne è uscito completamente scombussolato tra la ultra di Mercy insieme al sensibilissimo nerf alle cure. Vede anche un rework da torbjorn e una tracer dalla pulsebomb che non è quella originale come potenza di danno: il risultato è un’annata molto difficile sulla sopravvivenza degli eroi ed un gameplay decisamente più offensivo di una volta.
  • Ritorsione è già cambiato dopo solo un’anno: il buff al self-healing di Repaer, i cooldown ridotti di McCree + la ulti potenziata hanno sensibilmente facilitato il gameplay della modalità, che in aggiunta ha visto un indebolimento delle unità pesanti circa sulle loro pause per adattarli al gameplay di Tempesta Imminente.
  • Possiamo anche parlare per Junkerstein, quello più straovlto di tutti: il rework di hanzo, il potenziamento di mccree, la ultimate potenziata di ana… aggiungiamoci l’abnorme buff di Torbjorn come difensore, il nerf alla dimensione delle granate di junkrat e il rework di Symmetra e abbiamo un gameplay completamente diverso rispetto ad un tempo come difficoltà e sensazioni.

Dopo quanto ho visto, io non sono molto d’accordo nel rendere così influenzabile il bilanciamento ai personaggi che erano stati appositamente incastrati ad una determinata modalità. A volte mi convinco che Valk in Mercy sia stato giustificato per renderla una ultimate viabile in Deathmatch, chi poteva mai resuscitare se qualcuno l’avesse pickata? e di certo lasciarlo come unico pg non selezionabile era un problema, ma viceversa cambiarla è altrettanto un problema per modalità per cui era stata incastrata come rivolta, tanto che ne hanno invece cambiato i principi di ressing tra compagni.

ma una patch, per quanto renda più facile la gestione dei nuovi contenuti non salva un gioco che ha troppe cose sulla stessa nave: lore, contenuti accessoriali, gameplay competitivo, modalità di gioco che per essere ottimali dovrebbero prevedere dei bilanciamenti appositamente diversi dal gameplay competitivo per avere un’esperienza idonea (cosa che non c’è in ow, ho già citato i grossi cambiamenti degli archivi per stare dietro al bilanciamento). Che poi scusa, io non penso che il problema sia nella potenza del gioco ma piuttosto nella gestione generale nel far coesistere tutto quanto come genere videoludico :sweat_smile: poi forse fraintendo io quando parli di “motore di gioco”.

A questo punto preferisco che tentino di salvare la narrativa importandola su una nuova ip, in fondo lo abbiamo sempre detto che la lore incide ben poco col gameplay effettivo (archivi studiati a tavolino a parte). Per intenderci, meglio due navi che si distribuiscono pesi differenti piuttosto che ristrutturare sempre la stessa unica nave col rischio che affondi per aver tenuto per troppo tempo tutto il carico. Preferisco “vivere” le vicende di Ow piuttosto che essere in balia di una rotazione di mappe e bilanciamenti eroi, cosa che invece accade in altri titoli blizzard (eccezion fatta per HotS, ma quello è un discorso a parte come progetto)


#17

Loro fanno riferimento a limitazioni tecniche che con la nuova patch non saranno più presenti. Di più non so dirti, l’unica notizia risale ormai a 1 anno fa.

Un overwatch 2 potrebbe aiutare tantissimo su questo senso. Non ci resta che aspettare il blizzcon e sperare in qualche grandissima novità…

Se può interessarvi hanno annunciato il romanzo “The Hero of Numbani”:

In the technologically advanced African city of Numbani, in the not-so-distant future, humans live in harmony with humanoid robots known as omnics. But when a terrorist tries to shatter that unity, a hero named Efi Oladele rises!

Efi has been making robots since she was little-machines to better her community and improve people’s lives. But after she witnesses Doomfist’s catastrophic attack on the city’s OR15 security bots, Efi feels the call to build something greater: a true guardian of Numbani.

While Doomfist sows discord between humans and omnics, Efi engineers an intelligent and compassionate robot, Orisa, named after the powerful spirits who guide her people. Orisa has a lot to learn before she’s ready to defeat Doomfist, but Efi has some learning to do, too, especially when it comes to building-and being-a hero. With Doomfist rallying his forces, and the military powerless to stop him, can Efi mold Orisa into the hero of Numbani before it’s too late?

This action-packed novel features the fan-favorite characters Efi, Orisa, Doomfist, and Lúcio in an all-new, original story straight from the minds of the Overwatch game team and critically acclaimed author Nicky Drayden!


#18

Non so quante pagine avrà, ma si spera che non si limiti a fare solo da anello di collegamento come ha fatto ana bastet. Ci sta che ricitino tutti i vecchi articoli sull’attacco all’aereoporto e l’intervista di efi, ma spero che andranno a parare molto piu a fondo su altri argomenti che non ci hanno mai descritto: come si è integrata numbani col resto del mondo timoroso degli omnic e del loro passato bellico? Ci saranno piccoli aneddoti sul primo doomfist (il salvatore) e su come il secondo (il flagello) ha acquisito il mitico guanto? E soprattutto, l’epilogo del libro vedrà uno scontro tra doomfist e orisa? Efi e la sua omnic verranno notate dalla nuova overwatch?

Mi piacerebbe immaginare il percorso narrativo in modo molto simile a quello di Big Hero 6, ovvero un training di un’intelligenza artificiale che nel tempo coltiva un’amicizia e alla fine affronta il male in corso (in questo caso doomfist)

Tornando al discorso blizzcon, penso che vi ci potrebbe essere un secondo rilascio di skin dalla galleria standard in tema blizzard come hanno fatto per blizzard world, sempre per chiudere in grande i 15 anni di warcraft. Inizio ad immaginare winston thrall o moira/widow sylvanas


#19

Ho letto la notizia sul romanzo “The Hero of Numbani” e nell’articolo vi erano delle indiscrezioni sulla presenza di altri eroi.
Le tematiche trattate sembrano serie, quindi sulla carta ha del potenziale, ma non mi voglio sbilanciare più di tanto, altrimenti si rischia il pericolo di prendere una fregatura cartacea.


#20

:scream: :crazy_face: :+1: