Discussione Blizzcon 2019


#21

scusa ma dai thrall a wiston???
martelfato va dato a reinhart scissione a cala il martelfato no???


#22

(il caso Hong Kong)
Bell’effetto Streisand… e manco siamo al Blizzcon per avere tutti sti fuochi :fearful:


#23

Il caso hong kong è la solita scusa per spingere un’azione ideologica politica.

Il giocatore bannato fece propaganda anti cinese durante uno stream, e fare queste cose è contro il codice di condotta.

Quale migliore occasione per fare del casino se non questa.

Se conoscete la storia e fate un giro nel forum americano vi mettete le mani nei capelli, gente che urla e definisce comunista la cina quando ha un socialismo di mercato da trent’anni ed ha abbandonato il marxismo-leninismo da più di quarant’anni.

Eppure se andate a leggere vedrete elementi dire che blizzard foraggia il comunismo, che non è più e sarebbe completamente un ossimoro, robe da pazzi, a parte il fatto che il codice di condotta degli streamer vale per tutti i paesi, se anche blizzard si piegasse ai voleri della cina (come ha fatto facendo bannare la parola “winnie the pooh” dalle chat) sarebbe per battere cassa e per fare accordi commerciali, in nome del capitale, quale comunismo.

Ovviamente l’importante è urlare, senza sapere niente, come sempre.


#24

Direi che in ballo c’è per lo più la polemica delle conseguenze di Blizzard. Chiudere lo streaming con la pubblicità? Multare il giocatore per essersi messo a parlare di questioni politiche? I due commentatori rimossi perché non si sono mostrati professionali a monitorare la situazione difficile? Presi singolarmente i provvedimenti sono tutti leciti e non mettono esplicitamente in mezzo l’ideologia politica dell’azienda.

“”"“L’errore”"" secondo me è il miscuglio nelle reazioni: Dal giocatore che infrange le regole, dai presentatori che ci ridono sopra e da Blizzard che prende provvedimenti in tempi brevissimi e pubblicamente. Tutto questo messo online con i videogiocatori che vengono attirati dapprima con l’empatia (“Gli hanno rimosso tutti i premi?! mischino!”) e POI passano a delle considerazioni mediatiche più grandi di quanto abbiano mai considerato. E mi spiace dirlo ma questo caso ora come ora è celebre perché per il meme piuttosto che una rappresentanza ideologica veramente sentita da parte di molti (non prendiamoci in giro che sicuramente molti manco sanno come si chiama il leader cinese, che tipo di politica segue nello specifico o da che parte sta Hong Kong geograficamente)

Alla fine abbiamo solo una pubblicità delle manifestazioni. Blizzard avrà comunque delle conseguenze al di fuori del “boicottaggio della community” perché indirettamente ha attirato l’attenzione su qualcosa che non gli competeva. E se non col governo, con gli investitori in generale. Secondo me se avessero dato le sanzioni tra 1/2 settimane non ci sarebbero questi livelli di critica in giro.

I falò pre-Blizzcon, quelli belli… :roll_eyes:


#25

La mossa, in generale, più corretta e assolutamente fuori rischio di outrage mediatico, sarebbe stata quella di dire, se interpellati, che “l’opinione del giocatore non rispecchia necessariamente gli ideali dell’azienda”.
E la cosa ulteriormente grave è il silenzio dei CEO, che più tempo faranno passare, più renderanno grande l’esplosione quando, finalmente, avranno il coraggio di dire qualcosa.


#26

Ma per come molti si stanno ponendo alla cosa è assurdo pretendere una spiegazione dal punto di vista politico, i videogiocatori non possono e non devono pretendere una risposta così precisa su da che parte sta la dirigenza di blizzard (tanto quanto la Cina che dice all’NBA “o siete con noi o ce ne andiamo”) che alla fine dei conti qui c’è da capire quando c’è una censura e quando c’è una punizione. L’unica cosa che sarebbe più onesta aspettarsi da parte della dirigenza è mostrarsi dispiaciuti di essere rimasti influenzati dalla critica mediatica del momento (SENZA MAI specificare per chi patteggia, ma capiamo che è difficile) e una riduzione delle sanzioni emanate. Sono comunque esageratamente pesanti, manco avessero iniziato a mostrare oscenità in diretta offendendo l’azienda. C’è chi ha fatto molto di peggio e ha aspettato settimane prima di ricevere una sentenza dal richiamo (che manco è avvenuto qui), per forza di cose qui si parla di censura che sarebbe dovuta essere invece una punizione.


#27

beh da quel che ho capito hanno sbannato l’utente che ha mostrato il cartellone “Free Hong Kong, boycott Blizzard” e sinceramente secondo me hanno fatto anche bene a bannarlo, stavano giocando ad Hearthstone, perché devi portare LA POLITICA in un torneo di Hearthstone (che è probabilmente pure contro le regole)? Non ha senso e nonostante ciò Blizzard ha comunque abbassato la testa ed ha ritirato svariate cose, infatti gli avevano dato la possibilità di partecipare nuovamente al torneo, ma il tizio ha rifiutato.


#28

Puoi pure omettere il “probabilmente” , nel regolamento del torneo per i giocatori e per gli streamer sembra sia scritto nero su bianco di evitare di parlare di politica durante gli eventi.

Il giocatore in questione ha contravvenuto alle regole, bannato e squalificato.

I due streamer che non hanno fatto nulla per impedirgli di farlo stessa sorte.

Ma fa’ più figo scrivere “boycott blizzard”.


#29

E allora il senso di voler praticamente distruggere Blizzard? Non è che si siano schierati contro o a favore, semplicemente hanno seguito il regolamento del torneo, punto. Boh vabbè.


#30

Semplicemente la solita moda del momento del tipo SJW da cavalcare sui social per ottenere visibilità spalando merda ,supportata da inesattezze , addosso ad un azienda che ti fa firmare un TOS e che poi viene disatteso e si pretende pure che non vi siano conseguenze per la persona/e responsabili direttamente ed indirettamente.

Tutto ciò in nome del fatto che “hanno violato la libertà di parola” , il tipo ha espresso il suo supporto alle proteste in maniera pubblica sfruttando la sua posizione di notorietà ed attraverso un canale di distribuzione non suo ma su cui era ospite a fare altro, dopo aver detto la sua e creato un polverone ha pagato lo scotto per aver infranto le regole, se non è libertà di parola questa…


#32

Non so quanti di voi hanno seguito di recente le news a proposito del Blizzcon, ma pare che vi siano diversi leaks. Essi vengono dall’utente Twitter/Twitch Metro_OW, che afferma di conoscere qualcuno che lavora nei team di sviluppo di Blizzard che gli riferisce qualche piccolo dettaglio. Ovviamente i dubbi che siano i soliti leaks fasulli degni di 4chan per attirare l’attenzione sono possibili, ma a rendere plausibili le sue parole sono gli effettivi spoiler che aveva fatto al Blizzcon 2018 che si sono rivelati veritieri, seppur più criptici da come si era posto:

I Tweet del Blizzcon 2018

Ovviamente nulla toglie che ora possano esserci delle inesattezze alle informazioni che diffonde, che per ora sono molto vaghe nei dettagli, e più volte sembra sicuro di sé. non solo ci mette la faccia facendo streaming, ma sfida tutti gli scettici a tornare da lui una volta che avverrà il Blizzcon, sebbene non vuole entrare troppo nello specifico. Egli afferma le seguenti cose:

  • Il Blizzcon sarà molto più grande di un semplice nuovo eroe e mappa in game;
  • Verrà annunciato OW 2, DIablo 4 (che pare essere stato implicitamente
    confermato da un artbook in Germania che ne include gli schizzi) e Diablo 2 Remastered;
  • Vi sarà un cortometraggio con Tracer, Winston, Mei e un giovane Genji;
  • Le vicende del corto parlano di un possibile salvataggio di Mei da parte di Genji;
  • Il cortometraggio, una volta finito non si concluderà col solito logo di OW, bensì con quello di OW 2, che seguirà con l’entrata sul palco di Jeff Kaplan;
  • OW 2 sarà sia PVP che PVE;
  • OW 2 non sarà un’espansione di OW 1;
  • Pare che non sia in arrivo alcun nuovo eroe dal Blizzcon, visto che stanno impiegando tutte le proprie risorse per il Progetto di OW 2;
  • Ci sarà un sistema di livellamento influenzerà il modo in cui si gioca il proprio eroe;
  • Egli stesso non sa del destino dell’Overwatch attuale, e non esclude che possano letteralmente convertire l’intero marchio ad OW 2, forse una big patch tale da essere molto più invasiva di HotS 2.0
  • Pone un esempio del sistema di livellamento in merito alla Pulsebomb (ma non ho capito che intende)

ANGOLO RIFLESSIONI (qualora siano tutte info veritiere):

  • Ha molto senso che in programma ci sia la Remastered di Diablo 2, specialmente dopo quelle fatte a Starcraft e Warcraft;
  • C’è una piccola contraddizione in me: Sono contento che il brand possa diventare qualcosa di gigantesco e meglio studiato su nuove basi, ma ho anche timori circa su quanto ho ottenuto come collezionista (la galleria eroi) e come videogiocatore (la mia esperienza nell’orientarmi tra i personaggi). Sarà comunque considerata questa fedelizzazione di chi è rimasto finora? perché se questo implica anche uno svuotamento dei propri progressi è davvero un peccato. Anche ingiusto, se consideriamo chi ha pagato per delle skin esclusive come le all stars e simili;
  • Come molti, ho i miei dubbi della veridicità di un’altra IP a causa del recentissimo rilascio di OW su Switch: non rischia solo di far svuotare l’utenza dal gioco attuale e dalla nuova console? Motivo per cui sento che quello che avremo potrebbe essere un’operazione molto più invasiva di HotS 2.0, magari paragonabile alle vicende di World of Warcraft ai tempi di Cataclysm (quando tutto cambiò). Chiamarlo “2” mi sembra un modo per attirare gli utenti che seguono distrattamente le vicende del gioco dopo che lo hanno abbandonato e non ci rientrano in modo superficiale (della serie “Overwatch? nah, ripassa da me appena c’è il 2 accanto” fregandosene delle patch in sé);
  • Ma allora perché rilasciare nello stesso anno il workshop, il replay, il 2-2-2 e la versione per switch allora? Fermo restando che ogni singola grande decisione che viene presa da una società videoludica parte mesi (se non anni) prima, l’unica cosa che mi sento di ipotizzare è… per farci testare le cose? Come ho detto nei mesi precedenti, OW è trattato sempre di più come un Early Access di Steam piuttosto che come un prodotto di interesse primario, soprattutto vista la noncuranza dei dettagli accessoriali;
  • Cambiare il sistema attuale penso che sia ANCHE un’occasione per cambiare del tutto il sistema di Lootboxing (che dovrebbe essere una delle fonti di guadagno sul gioco stesso) che ha sempre più controversie legali;
  • Non avere un nuovo eroe… è deprimente, specie dopo aver saltato il corto e la mappa che eravamo abituati ad avere a fine estate. Quindi SE questo OW 2 non sarà in game direttamente al Blizzcon, per lo meno ci si aspetta l’introduzione di più eroi (possibilmente a rimpopolare le classi tank e support come annunciato al BLizzcon 2018) nel momento stesso in cui verrà implementato il nuovo sistema. Fate la rivoluzione, ma fatela in grande;
  • Ora, ammesso che stiano lavorando giorno e notte sul nuovo formato di OW, questo non me li giustifica molto sul piano organizzativo che rallenta con l’offerta attuale. Occorre ricordare i licenziamenti di massa che hanno fatto all’interno della società, quindi il tempo che richiede lo sviluppo è in proporzione alla mancanza di manodopera che la dirigenza ha causato. Quindi no, non mi trovo molto favorevole a giustificarli ancora una volta, lo hanno creato loro questo ennesimo disagio su se stessi, non imputabile agli eventi circostanti come il bilanciamento e la reazione della community (a parte lo scandalo di Diablo Immortal);
  • Il sistema di livellamento mi fa ricollegare allo spostamento di parte dello staff di HotS in Overwatch. Non ho idea di cosa diverrà OW, ma penso che avrà molto a che fare con gli alberi delle abilità di HotS (mia supposizione), in cui nel tempo si decidono le abilità degli eroi per renderli più o meno versatili di partita in partita. Non so esattamente se questo mi possa piacere, perché renderebbe si il gioco più versatile da parte di tutti gli eroi (quindi molto meno restrittivi di adesso), ma penso anche che sarebbe più difficile prevedere delle contromosse soddisfacenti… da vederci chiaro che si intende con questa cosa;
  • Il PVE è invece il dettaglio che più mi esalta perché significa… MISSIONI DI LORE! e allo stesso tempo mi fa dire “ma allora l’evento archivi per cosa servirà da ora in poi?”. Già da tempo ho trovato strana la tendenza degli sviluppatori di rilasciare skin degne dell’evento archivi (nanocola, bastet, medico di campo) nei mini eventi, oltre al fatto che Sigma nelle sue skin base contiene TUTTI elementi ricollegabili alla sua Lore (o almeno tutto quel che sappiamo di lui al momento, dal suo dottorato, al manicomio fino alla divisa Talon). Posso solo ipotizzare che l’evento archivi possa non esistere più in favore di una modalità sempre presente e di tanto in tanto aggiornato con nuove missioni PVE (inclusi quelli che già conosciamo). Sono ancora fermamente convinto che OW possa funzionare con qualcosa di simile, in caso dell’implementazione del PVE:

  • Il cortometraggio… un pugno allo stomaco per tutti gli sviluppatori avere lo scandalo aziendale su Hong Kong proprio mentre lavorano sulle scene con Mei. Vedo già in lontananza i mentecatti che diranno “osate mettere Mei nel corto dopo quello che avete fatto?! credete di rabbonirci introducendola?!” ignorando che fare un cortometraggio è una lavorazione che richiede molti mesi di lavoro. Sono pronto a scommettere che ci sarà qualcuno che dirà una boiata simile se arriverà un corto con Mei.
  • Quello che mi fa disorientare è “un giovane Genji”. Che significa? Io stesso ho compilato una timeline dettagliata (pubblicata online) che fa supporre che difficilmente Mei possa aver conosciuto Tracer e soprattutto Genji prima di entrare in criostasi. E si tratta di un dettaglio non ignorabile rispetto alla contraddizione del corto di Mei (in marcia) a come è descritta nella sua pagina di PlayOverwatch. Fin troppo gigantesco come divario, quindi spero che questo corto (ammesso che siano info vere) sia ambientato nella lore presente.
  • Sono abbastanza deluso di non leggere che il corto possa essere dedicato a Zenyatta (come molti speculavano) o per Symmetra/Lucio o per il lontano passato di Roadhog. Ma se questo corto mi pone una situazione di Lore IN AVANTI in cui si introduce la necessità di fare delle missioni anti-Talon (quindi il gameplay PvE) ne sarò allora ben felice.

#33

Beh speriamo bene perché questa forse è la loro ultima chance per non finire male.


#34

Grazie a Mefionir che è sempre ben informato!
Se è tutto vero è tutto molto succoso e spiegherebbe anche gli sviluppi con il contagocce di OW. Incrocio le dita


#35

Ho visto che ne stanno anche parlando riviste online, sempre prendendo Metro come fonte.
Ma ho letto anche quest’altra cosa, che non conosco la fonta ma parrebbe un “dato di fatto”:

Non è un mistero ormai che Blizzard stia lavorando al secondo episodio del franchise

Risalendo indietro giá a Giugno. la stessa rivista, parlava di OW 2, che potrebbe essere “parte” dell’uno, e di Diablo 4.
Insomma, mi aspetto grandi cose da sto Blizzcon


#36

1 novembre 2019, ANSA: panico alla manifestazione annuale della casa dei videogiochi Blizzard denominato “blizzcon” , durante una conferenza per l’annuncio del loro nuovo gioco mobile chiamato “overwatch 2” la platea ha assalito il direttore creativo sul palco J. Kaplan le cui condizioni ora sono gravi


#37

Meglio stare con aspettative basse o nulle riguardo questo gioco, almeno fa meno male.


#38

Conosco che l’essere disillusi fa male, ma tutto sommato OW, o Diablo (e di riflesso la Blizzacon) sono giochi e come qualsiasi altro gioco provo a dargli il peso che merita, cioé intrattenimento, finché mi diverto gioco altrimenti passo ad altro. Blizzcon sarei ben contento se annunciassero queste cose dei rumors ma altrimenti np…
(poi, a dirla tutta, sono mesi che sto aspettando Cyberpunk, finché non mi toccano quello va tutto bene aahahhaahahah)

Posso dire che ho giocato Diablo il primo, appena uscito, ed é stato anche il primo online che ho provato, Diablo 2 l’ho giocato nostop per piú di 3 anni, infine DIablo 3, ovviamente dal day 1, ecc ecc, non faccio parte dello zoccolo duro di Diablo ma nemmeno sono un “estraneo”, eppure a me della notizia di D su cell, in tutta sinceritá, non mi ha fatto ne caldo ne freddo, alla fine, per come la vedo io, é un gioco come ne escono a decine tutti i mesi, se mi interessa lo gioco altrimenti no.

Ovviamente spero sempre in cose succose ma non ne faccio un dramma, ma come ha ben detto Luc1 nel suo post ironico (che mi ha fatto ridere), Blizzard rischia davvero se falla qualcosa in sto Blizzcon, certo, l’ha messa sul ridere ma, a parer mio, ha davvero colto il segno, o tirano fuori qualcosa di davvero “eccitante” o molti migreranno fino a nuove cose, non solo da OW ma anche da Diablo. O Starcraft? Leggevo come volevano fare uno shooter ambientato nell’universo di SC ma hanno lasciato perdere (o messo in pausa) per concentrarsi su D4 e OW2 e risollevare le sorti della comunity sempre piú amareggiata, ma anche SC ha un bellissimo background, sarebbe stato molto interessante uno shooter in quel mondo, ci speravamo tipo 15 anni fa ma il progetto lo chiusero per qualche motivo (Nova qualcosa, usavi lei in una storia FPS, vado a memoria senza controllate, perdonatemi se fallo nome e anni).
In ogni caso, DEVONO tirare fuori qualcosa di appetitoso per la maggior parte dei loro giocatori affezionati.


#39

No ok, questo sicuramente, era solo per dire che troppe volte sono caduto in hype aspettando grandi cose per nulla riguardo overwatch.
Se poi tirano fuori la bomba sono contento, diciamo che non riesco più (e nemmeno voglio) ad esaltarmi come prima.


#40

Per me si giocano la carta D4 sicuramente e vincono a mani basse , molto basse.

Su overwatch , non so davvero cosa aspettarmi, spero in un big reowork da zero stile hots 2.0; IL problema è che sappiamo hots che fine sta facendo nonostante tutto …il che mi inquieta.


#41

Per quanto possa essere innovativo e con una storia decente, non penso di spendere altri 70 euro.
Il gameplay sarebbe lo stesso, a meno che reworkino totalmente personaggi come doomfist e brigitte o aggiungano cose rivoluzionarie.
In altre parole sarebbe OW1 + storia + qualche personaggio nuovo (5-10?) rivenduto a prezzo pieno.
Laddove dovesse essere così, io non li spendo altri soldi per incavolarmi ancora. Già ci ha pensato per 4 anni OW1.